Licenza in Teologia dogmatica con specializzazione in Ecclesiologia pastorale

Il fine del percorso accademico per il conseguimento della Licenza è quello di approfondire sistematicamente un settore specifico della Teologia, in questo caso dell’Ecclesiologia, mutuandola nel suo aspetto pastorale, in modo da dare agli studenti delle conoscenze specifiche e scientifiche per “incarnare” la scienza teologica ed ecclesiologica, potendosi così anche mettere al servizio delle proprie diocesi o dei propri istituti religiosi.
In oltre, l’attenzione e l’accompagnamento da parte dei professori preparerà gli studenti al lavoro di ricerca scientifica.

Possono iscriversi tutti coloro che hanno completato il primo ciclo di studi teologici, anche con un titolo validamente conseguito in un’altra facoltà o istituto teologico.

Percorso accademico

Per conseguire validamente il titolo di Licenza in Teologia dogmatica, con specializzazione in Ecclesiologia pastorale, gli studenti devono conseguire almeno 120 ECTS con un percorso di due anni accademici.

Di questi 120 ECTS, 74 ECTS vanno conseguiti seguendo, e superando con valutazione almeno sufficiente, i 22 corsi e i 2 seminari di studio proposti durante i due anni accademici.

Altri 6 ECTS si conseguono sostenendo, durante l’ultimo semestre di iscrizione, la Lectio coram, cioè una lezione di un’ora accademica, da svolgersi davanti ad una classe del quinquennio del primo ciclo, ordinariamente durante uno dei corsi del professore che funge da relatore nella tesi di Licenza dello studente.
La lezione verterà sull’esposizione di un capitolo, o comunque di un argomento, della propria tesi di Licenza.

I restanti crediti si conseguiranno con la scrittura e la discussione della tesi di Licenza e, contestualmente a quest’ultima, con l’esame De universa theologia, che verterà su argomenti specifici degli 8 corsi propri, caratterizzanti gli aspetti ecclesiologici e pastorali del corso di Licenza.