Legislazione scolastica

I semestre
Venerdì, 9.00-10.35, Aula IV, Secondo teologia

Il corso si propone di fornire le conoscenze e le principali norme che regolamentano la scuola italiana sotto il profilo giuridico.
Esso si articolerà in una divisione di argomenti in due fasi: alla prima apparterranno argomenti di carattere generale e che riguardano la scuola nei suoi segmenti di ogni ordine e grado; la seconda avrà un riguardo più attento per quanto attiene all’Insegnamento della Religione Cattolica negli stessi ambiti scolastici di cui alla parte generale.
L’articolazione del corso partendo da un breve excursus sulla storia della Scuola Italiana dalla Legge Casati ai nostri giorni, vedrà la focalizzazione sulle molteplici funzioni e sui diversi compiti che oggi gravano sull’insegnante.
Le lezioni avranno come argomenti, oltre all’excursus del quale si parlava, lo stato giuridico degli insegnanti, la scuola dell’autonomia, l’ordinamento scolastico, il ruolo e la funzione del docente in classe, la gestione del rapporto didattico (programmazione, PTOF, valutazione), la natura dell’insegnamento della Religione Cattolica, l’insegnamento della Religione Cattolica nelle scuole di ogni ordine e grado, la scelta dell’attività alternativa all’IRC, la valutazione dell’insegnante di Religione Cattolica, idoneità ecclesiastica e stato giuridico dell’insegnante di Religione Cattolica, indicazioni didattiche per l’Insegnamento della Religione Cattolica (Intesa CEI-MIUR del 28-06-2012).

Bibliografia

S. Cicatelli, Guida all’insegnamento della Religione Cattolica. Secondo le nuove indicazioni, Brescia 2015
Id., Prontuario giuridico dell’Insegnamento della Religione Cattolica, Brescia 2015
N. Incampo – R. Manganotti, Insegnante di Religione, Brescia 2013
R. Rezzaghi, Manuale di didattica di Religione, Brescia 2014
Z. Trenti – G. Pastore, Insegnamento della religione. Competenze e Professionalità. Prontuario dell’Insegnamento di Religione, Torino 2013

prof. Luigi Gulia