Esistenza Cristiana: Fede, Speranza e Carità

Il corso intende presentare il “cammino delle virtù”, itinerario morale e ascetico fondamentale del cristiano; «il battesimo dà, con la remissione dei peccati, la santificazione, la partecipazione dello Spirito Santo, l’adozione e la vita eterna, la fede, la speranza e la carità che permarranno» (Giovanni Crisostomo, in Act. Apost. Hom., 40, 2PG 60, 285). La vita in Cristo si conferma in una esistenza teologale di fede, speranza e carità; una praxis positiva nella quale l’uomo è reso partecipe della vita filiale e aderisce ad essa con impegno costante nell’amore, infatti «la perfezione della vita cristiana risiede nella carità» (Tommaso d’Aquino, Summa Theol., II-II).

Si seguiranno le parti della trattazione teologica sulle virtù nel loro sviluppo: auditus fidei ed intellectus fidei.

Auditus fidei: momento storico-ermeneutico

  1. Introduzione storico teologica. Il fine della vita cristiana. La configurazione a Cristo.
  2. Le virtù teologali nella Scrittura.
  3. Le virtù teologali negli scritti dei Padri della Chiesa.
  4. Dalla Scolastica a Trento. Le virtù teologali come abiti permanenti, ossia virtù infuse. Esistenza delle virtù teologali: fede, speranza e carità; natura; numero, ordine.
  5. Le virtù teologali e lo sviluppo della vita spirituale.

 

Intellectus fidei: momento teologico-sistematico

  1. Radice cristologica di fede, speranza e carità.
  2. La dimensione ecclesiale di fede, speranza e carità.
  3. Fede, speranza e carità: virtù teologali nella trattazione teologica contemporanea.
  4. Dimensione Trinitaria di fede, speranza e carità.
  5. Oggetto, unità, distinzione e ordine delle virtù teologali.

Bibliografia
S. P. BONANNI, L’amore che spera e crede: nella traccia della storia tra antropologia e teologia, Roma 2010.
A. ROYO MARÌN, Teologia della perfezione cristiana, Roma 1965.
T. SPIDLÌK, La spiritualità dell’Oriente cristiano: manuale sistematico, Cinisello Balsamo 1995.
D. VITALI, Esistenza cristiana: fede, speranza e carità, Brescia 2001.

prof.ssa Alberta Maria Putti