Ermeneutica

II semestre
Giovedì, 10.55-12,30, Aula I, Primo filosofia

Hans Georg Gadamer scrisse Verità e metodo quando ormai aveva già raggiunto l’età di sessant’anni. Anche i suoi allievi, che ne conoscevano l’impianto speculativo, rimasero perplessi per questo ritardo. Ma lo scopo del filosofo tedesco era quello di realizzare un’opera il cui spessore fosse paragonabile a quello di Essere e tempo. L’autore non propone un metodo particolare per cercare la verità, come potrebbe indicare il titolo dell’opera, bensì contrapporsi allo spirito filosofico moderno che fa del metodo lo strumento con cui un soggetto è sicuro di disporre totalmente del suo oggetto. Il nostro corso consiste nell’analizzare le pagine più rappresentative di questo capolavoro e nell’introdurre lo studente al mondo dell’ermeneutica novecentesca.

Bibliografia

H.-G. Gadamer, Verità e metodo, Milano 2000
W. Salman, Gadamer e i teologi, Città del Vaticano 2012

 prof. Wasim Salman